Cidas

2020 CoopCidas

La Cooperativa Sociale Camelot è stata tra i primi partner dell’Emporio Solidale di Ferrara Il Mantello. Camelot offriva servizi per l’accoglienza, protezione e integrazione di richiedenti asilo e rifugiati e servizi in ambito educativo, interculturale e per la mediazione sociale. Dopo un anno dall’inizio delle attività di supporto al progetto, Camelot ha deciso di accrescere il proprio impegno, diventando un partner Gold.


“Fin dalla sua nascita abbiamo condiviso l’impegno del Mantello a favore delle comunità del territorio nel quale anche Camelot opera e l’obiettivo di aiutare i cittadini in difficoltà a valorizzare le proprie risorse e a risollevarsi dal momento che stanno attraversando”


Patrizia Bertelli Presidente Camelot

Nel primo anno di vita del Mantello Camelot ha messo a disposizione dell’emporio un’operatrice sociale, Stefania De Cillis, per 4 ore a settimana, con una duplice azione rivolta sia ai volontari  che lo gestiscono, che agli utenti che ne usufruiscono. Dal 2018 Camelot raddoppia il numero di ore di attività, passando da 4 a 8 settimanali, affiancando alla facilitatrice sociale dedicata al progetto anche una psicologa, Romina Pucci, al fine di potenziare le attività di accoglienza e orientamento al territorio, curando inoltre incontri periodici per supervisionare tutti i volontari.

Sempre nel 2018 è diventata operativa la fusione per incorporazione della cooperativa Camelot in CIDAS - Cooperativa Inserimento Disabili Assistenza Solidarietà, continuando con il sostegno al progetto. “Da ora in avanti siamo un’unica cooperativa, CIDAS, con oltre 1600 soci e lavoratori, con competenze ed esperienze per una tipologia di servizi ancora più ampia” – afferma Daniele Bertarelli, presidente di CIDAS.

Gli impegni specifici di CIDAS si sono sviluppati su due percorsi paralleli, rivolti sia ai volontari che ai nuclei familiari beneficiari:

  • Colloqui per valutazioni di bisogni e costruzione di percorsi di attivazione personale e valorizzazione delle risorse individuali dei nuclei familiari del Mantello.
  • Disposizione dell'ufficio per la progettazione e lo sviluppo, al fine di potenziare e sviluppare le attività del Mantello, non in modo assistenziale, ma per contribuire a trasformare le difficoltà dei cittadini in risorse attive per la loro comunità.
  • Partecipazioni dei beneficiari a corsi organizzati da Camelot in collaborazione con ASP.

In futuro si attiveranno percorsi di coinvolgimento e scambio tra volontari con la finalità di costruire obiettivi condivisi, e tra volontari e beneficiari in un’ottica di socializzazione ed approfondimento delle relazioni, oltre che delle esperienze e delle idee, favorendo un processo di trasformazione, in positivo, del contesto di cui sono protagonisti.